Per l’anno 2020 la legge di bilancio, ossia la n. 160 del 27 dicembre 2019, ha approvato la proroga per il bonus fiscale che consente di usufruire di una detrazione fiscale del 50% in caso di acquisto e installazione di impianti di allarme e videosorveglianza per abitazioni. Il Bonus è riservato a cittadini e persone fisiche. Inoltre, grazie al Decreto Crescita, è possibile scegliere se fruire invece di uno sconto immediato sul prezzo di vendita.
Per accedere al bonus è necessario rispettare alcune regole:

  1. L’impianto di allarme e videosorveglianza deve essere installato da un professionista del settore
  2. Il pagamento deve avvenire esclusivamente attraverso Bonifico Parlante
  3. Bisogna essere un privato cittadino assoggettato all’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche)
  4. Nella Dichiarazione dei Redditi bisogna riportare la spesa e indicare i dati catastali dell’immobile dove è stato installato l’impianto
  5. Bisogna essere in regola con i pagamenti di TASI e/o IMU (potrebbero venire richiesti da un eventuale controllo)
  6. È necessario conservare tutti i documenti relativi ai lavori (potrebbero venire richiesti da un eventuale controllo)

La detrazione fiscale 2020 spetta per tutte le spese sostenute per realizzare interventi sugli immobili che mirano a garantire la sicurezza di un’abitazione da furti, rapine, aggressioni, tra cui:

– Perizie per installazione impianto di allarme e antifurto;

– Sopralluoghi installazione impianto di allarme;

– Progettazione impianto di allarme;

 Prestazioni professionali connesse all’installazione dell’impianto di allarme;

– Spese per l’acquisto dei materiali impianto di allarme

Telecamere per videosorveglianza

Compenso corrisposto per la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti

Quanto è possibile richiedere?

Se un privato decide di installare un impianto di videosorveglianza nel 2020 e sostiene una spesa complessiva di 10.000 Euro, il massimo di detrazione ammessa sarà il 50% della spesa, dunque 5.000 Euro.

Se non sei il proprietario dell’immobile ma ne sei il detentore, cioè colui che dispone concretamente di un bene come ad esempio l’inquilino di un appartamento, puoi usufruire ugualmente della detrazione fiscale 2020 per l’installazione di un impianto di allarme. Per poter ottenere questo bonus, sarà necessario aggiungere alla documentazione necessaria, gli estremi di registrazione dell’atto che attribuisce il titolo di detentore (contratto di locazione e di comodato) ed essere in possesso del consenso di esecuzione dei lavori da parte del proprietario.
Per informazioni: http://www.teleimpianti.it/it/informazioni-e-preventivi/